• Italiano
  • English

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Gabriele Costantino confermato Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco

Rieletto oggi alla prima votazione. Resterà in carica fino al 31 dicembre 2023

Parma, 3 ottobre 2019 - Il prof. Gabriele Costantino, docente ordinario di Chimica farmaceutica e tossicologica, è stato confermato Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Università di Parma.

Le elezioni si sono svolte oggi, mercoledì 3 ottobre. Il prof. Costantino ha ottenuto, al primo turno di votazioni, 62 voti su 84 votanti (97 gli aventi diritto). Per questa prima votazione, ai sensi dello Statuto dell’Università di Parma, era necessaria la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto.

Questi i risultati ufficiali comunicati dalla Commissione elettorale:

·         Gabriele Costantino            62
·         Germano Mucchetti              3
·         Erasmo Neviani                    2
·         Stefano Sforza                     2
·         Ruggero Bettini                    1
·         Furio Brighenti                     1
·         Marco Mor                            1
·         Silvia Rivara                         1
·         schede bianche                    8
·         schede nulle                         3

Il prof. Gabriele Costantino resterà in carica per il quadriennio 1° gennaio 2020 – 31 dicembre 2023.

CV di Gabriele Costantino

 Gabriele Costantino ha conseguito la Laurea in Chimica presso l’Università degli Studi di Perugia nel 1992. Nel 1993 ha iniziato attività di ricerca presso il Dipartimento di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche dell'Università di Perugia, dove è diventato Ricercatore nel 1994 e, quindi, Professore Associato nel 1998. Dal 2007 è Professore di Chimica Farmaceutica presso l'Università degli Studi di Parma. In questi anni, Gabriele Costantino ha trascorso periodi di ricerca presso la Searle R&D (Skokie, IL, USA), e presso il Dipartimento di Chimica dell'Università di Barcellona (UB, Spagna).

Nel 2003 è stato visiting professor presso l'istituto di Chimica Organica della Goethe University di Francoforte sul Meno (Germania).

E’ autore di oltre 150 lavori pubblicati su riviste internazionali.

Gabriele Costantino ha vinto, nel 2003 il premio SCI-Farmaindustria quale miglior giovane ricercatore in Chimica Farmaceutica, e, sempre nel 2003, la 16ma, Friederich Merz fellowship presso la Goethe University di Francoforte.

Gabriele Costantino è stato segretario del Comitato Scientifico della European School of Medicinal Chemistry-Urbino dal 2003 al 2008.

Dal 1 Gennaio del 2009 al 31 Dicembre 2015 è stato Editor di MedChemWatch, newsletter ufficiale della European Federation for Medicinal Chemistry.

E’ stato membro dell’Executive Committee della European Federation for Medicinal Chemistry dal 2011 al 2015.

Dal 1° gennaio 2016 AL 31 Dicembre 2018 è stato Presidente della Divisione di Chimica Farmaceutica della Società Chimica Italiana.

Dal 2011-2015 è stato membro dell’Executive Board della European Federation for Medicinal Chemistry, ed è membro dell’Executive Board della Divisione di Life Sciences della European Association of Chemical Societies (EuChemS)

Gabriele Costantino è referee di numerose riviste scientifiche internazionali e revisore per progetti della Commissione Europea (FP6, FP7, H2020) e per agenzie di finanziamento europee.

Dal 2015 è coordinatore scientifico di INTEGRATE, progetto MSCA-H2020, sull’identificazione di nuovi target per antibatterici anti gram-negativi.

Dal 1° gennaio 2017 è Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco.

Gli interessi di ricerca coprono la progettazione e la sintesi di antibatterici e antivirali, lo sviluppo e l’applicazione di metodi computazionali per il disegno e la sintesi di potenziali agenti neuroprotettivi (inibitori della pathaway delle chinurenine, modulatori dei recettori metabotropici per il glutammato); e la progettazione e la sintesi di modulatori dei recettori nucleari. Gabriele è stato coinvolto nelle fasi inziali del progetto che ha portato allo sviluppo di Acido Obeticolico, farmaco approvato per il trattamento della cirrosi biliare primitiva UDCA-resistente.

Pubblicato Giovedì, 3 Ottobre, 2019 - 17:58 | ultima modifica Venerdì, 4 Ottobre, 2019 - 08:25